Carrello 0

The Cuban Hamlet. Storia di Tomas Milian

di:
Timia Edizioni

Quando lo osserviamo sorridere nei film o nelle foto di scena, che sul suo viso vi sia il ghigno ribelle di Cuchillo, la smorfia di Monnezza o di Nico Giraldi, il riso matto di Provvidenza, il ghigno terribile di Giulio Sacchi o dei mille altri personaggi che ha interpretato (a volte ben oltre il limite del semplice travestimento), abbiamo ormai la sensazione di conoscere bene Tomas Milian. Ci è sembrato che un’intervista su Nocturno, un articolo ben…

Continua

L’evoluzione biologica di una lacrima (2)

di:
TIMIA EDIZIONI

A Stefania Rossi ho rivolto alcune domande. Com’è nato questo libro? Il libro nasce dal desiderio di ricordare e far conoscere a chi non ne ha avuto la possibilità, la storia di un artista, di un cinematografaro, di uomo del Novecento, un tentativo di offrire una visione d’insieme del lavoro e del pensiero di Alberto Grifi. Il libro si stratifica nel tempo proprio come i film di Alberto e si divide in due parti che rappresentano anche…

Continua

L’evoluzione biologica di una lacrima (1)

di:
TIMIA EDIZIONI

Due libri sono usciti di recente sul cinema di Alberto Grifi (29.5.1938 – 22.4.2007), autore maiuscolo del nostro cinema sperimentale. Espressione che, sia pur corretta, è riduttiva perché la sua voluminosa opera contiene innovazioni di linguaggio che ne fanno un nome che va a iscriversi nella più vasta dizione di Cinema. Due libri, dicevo: una monografia di Annamaria Licciardello per le edizioni Falsopiano e L’evoluzione biologica di una lacrima Il cinema di Alberto Grifi pubblicato da Timía Edizioni. Questo libro,…

Continua

Il nostro cinema quotidiano, da innocenti tendenziose

di:
Ghisi Grütter e Letizia Paolozzi

Il 27 novembre nel Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre è stato presentato il libro, AL CINEMA CON L’ARCHITETTO. VOLUME DUE, Timìa editrice, Roma 2017. Sono intervenuti alla presentazione Mario Panizza, Letizia Paolozzi, Franco Purini, autore di un saggio nel libro e Vieri Quilici, autore della postfazione. Un modo tendenzioso per conoscere, dalla parte del pubblico di Ghisi Grütter Questo è il secondo volume di Al cinema con l’architetto, pubblicato lo scorso anno, con la stessa…

Continua

QUEL MISTERIOSO AMLETO CUBANO

di:
Timia Edizioni

Tratto dall’articolo di Italiana May-August 2017 | Number 3 – pagina 14. L’ISPANOROMANESCO DI TOMAS MILIAN AVEVA L’ANIMA DEL BELLI E LO SPIRITO DEL MONNEZZA Estratto dal libro di Giuseppe Sansonna The Cuban Hamlet, Timia Edizioni, 2017 Nei primi anni Sessanta Tomas Milian doveva ap­parire, e forse in parte lo era davvero, proprio come Toby Dammit, il bellissimo maudit dal passato cupo e misterioso protagonista dell’episodio felli­niano di Tre passi nel delirio, incline a “scommet­tere la…

Continua

IL DESTINO DELLE IMMAGINI

di:
Alessandro Cappabianca

Ogni regista mediocre, oggi, è in grado di raccontare una storia, e di raccontarla magari bene, se ha un po’ di mestiere – solo che l’esercizio di raccontare bene sta perdendo progressivamente di senso, come se raccontare bene non fosse più tanto diverso dal raccontare male – o perlomeno, come se alcuni si rendessero conto (Malick è tra questi) che il cinema può (deve) essere altro – altro dal raccontare. Altro – ma cosa? Se…

Continua

EJZENSTEJN E DISNEY – all’insegna dello scheletro danzante

di:
Alessandro Cappabianca

Grande ammiratore dell’arte di Walt Disney, Ejzenstjn giungeva ad averne “quasi paura”: paura d’una perfezione che presupponeva la possibilità di attingere ai segreti più gelosi delle trasformazioni naturali, proprio là dove la natura, in quanto protoplasma originario, è in grado di assumere qualunque forma e dunque incontra il mito, scatenandosi nella successione delle metamorfosi magiche. L’intuizione di Ejzenstejn però va oltre: “Gli animali, i pesci, gli uccelli di Disney hanno l’abitudine di allungarsi e di…

Continua