Carrello 0

Elementi di ACUSTICA Prontuario didattico

Per noi musicisti, l’acustica rappresenta una grande parte del nostro lavoro. Una sala con il soffitto troppo basso, il suono che muore dopo la terza fila di sedie, il brano sbagliato al posto sbagliato. Senza citare la nemesi: suonare all’aperto. Simon Fischer non perdeva mai occasione di ricordarmi quanto siano importanti le leggi della fisica quando suoniamo. La corda vibra in modi diversi a seconda di quanto è tesa, dove la si suona, come la si suona e via dicendo. Ovviamente, queste cose non sono nuove alle nostre orecchie. Cos’è in fondo quella che noi chiamiamo ‘tecnica’, se non la conoscenza muscolare delle leggi fisiche relative alla produzione del suono del nostro strumento? Ci esercitiamo tutta la vita cercando di creare suoni precisi, puliti, pieni di armonici, attraverso una serie di tecniche, per l’appunto, sviluppate nei secoli. Eppure se qualcuno ci desse, foglio alla mano, la soluzione ad ogni nostro problema sullo strumento, se inventassero una macchina che analizza e risolve tutto… tuttavia non sarebbe quello che stavamo cercando. L’acustica resta, obbligatoriamente, il filo conduttore tra tutti i generi e i campi della musica. Ed ecco qua: chiaro, riassuntivo, conciso; con questo breve saggio di acustica Balzani salva la prossima generazione di studenti del conservatorio. (dalla prefazione di Sofia Presta)

5,00

ID Prodotto: 2002
ISBN: (pdf): 978-88-99855-63-5
Anno: 2021
Dimensioni: 15x21
Pagine: 37
Categoria:

Andrea Balzani (classe ‘81) è un pianista e compositore di Roma. Laureato in pianoforte e musica da camera al conservatorio Alfredo Casella de L’Aquila ha all’attivo numerose pubblicazioni discografiche ed editoriali (Il repertorio per pianoforte e chitarra, Edizioni Del Faro; Antica Grecia-Musica e Canti, Timía edizioni; Sulla Composizione musicale, Timía edizioni). Appassionato da sempre di ricerca e musicologia svolge attività di divulgazione storico musicale attraverso la riscoperta e valorizzazione di autori poco noti esibendosi in numerose lezioni-concerto sia come solista che in ambito cameristico. Docente presso varie scuole di musica della capitale attualmente studia composizione con il maestro Alessandro Cusatelli ed è tra i soci fondatori dell’associazione musicale Hildegard.