Carrello 0

Le tre vite di Don Giuseppe

Il romanzo, ambientato nel Regno di Napoli e di Sicilia del 1789, racconta dell’ambizioso Giuseppe Salerno, preside della Facoltà di Medicina di Palermo e autore delle mummie oggi esposte nella cappella della Pietatella a Napoli, che prima di ritirarsi in pensione, decide di ostentare in una conferenza proprio quei preparati. Da questa innocua vanteria avrà origine una serie di inattese vicende che lo renderanno testimone dell’assassinio del viceré di Sicilia Caramanico e del manovrato processo contro l’avvocato Francesco Paolo Di Blasi. Il romanzo, seppur utilizza la tecnica narrativa della commedia, è fedele alle testimonianze storiche riguardanti quei fatti. Il secondo capitolo, retrospettiva sul periodo napoletano di don Giuseppe, riporta la biografia del discusso principe Raimondo Del Sangro di Sansevero, committente dei preparati anatomici realizzati dal Salerno, rivisitata alla luce delle Cartule Sangriane pubblicate nel 2006.

Per avere una copia cartacea del libro (€ 12 comprensiva delle spese di spedizione), scrivete una e-mail a ordini@timiaedizioni.it

18,00 8,00

ID Prodotto: 565
ISBN: (pdf) 978-88-99855-06-2
Anno: 2016
Dimensioni: 15x21
Pagine: 398
Etichetta .

Salvo Montalbano

Nato a Palermo nel 1952, vive e lavora a Catania come medico psicoterapeuta transazionale.

Nel 2009 ha pubblicato con GBM il suo primo romanzo

I Fantasmi di via Ossuna 33.