Carrello 0

RENZOGALLO

Questo volume/catalogo prende in esame l’opera dell’artista Renzogallo dal 1986, anno in cui si attua un mutamento linguistico rispetto alla produzione dei vent’anni precedenti. I cicli “Odysseus” e “Bersagli” forniscono nuove tipologie di lavoro, danno testimonianza di un rinnovamento in stretta relazione con il pensiero di quegli anni e precisano inedite attitudini dell’artista. Il volume documenta anche gran parte della cospicua produzione di installazioni in cui la spaziotemporalità dell’opera fornisce interessanti soluzioni e nelle quali, soprattutto, diviene evidente la volontà di Renzogallo di misurarsi con la dimensione ambientale, divenuta in seguito anche sua specifica ricerca accademica. Sono presenti le opere degli ultimi anni, frutto di una sempre più marcata libertà nella composizione, ricche di riverberi storico-culturali, scevre da facili concessioni mondane e sempre più affermative di una loro presenza nello spirito etico del tempo presente.

25,00 12,00

ID Prodotto: 656
ISBN: 978-88-99855-03-1
Anno: 2017
Dimensioni: 23x23
Pagine: 96

Renzogallo

(Lorenzo Gallo, Roma 1943). Dopo gli studi di Belle Arti a Roma nel 1964 si trasferisce in Spagna e nel 1966 a Parigi. Rientrato a Roma, nel 1967 fonda un gruppo sperimentale “Teatro Immagine” e parallelamente inizia il percorso pittorico nel quale, fin dai suoi esordi, è presente un intenso rapporto tra materiale e colore e tra arte e architettura. Nel 1970 viene segnalato il suo progetto per il Padiglione Italiano all’Expò 70 di Osaka. Dal 1969 insegna discipline pittoriche nei Licei Artistici, esperienza didattica poi svolta anche nelle accademie e nelle università. Nel 1978 presenta alla Galleria Civica di Modena una grande installazione, seguita da un altro intervento l’anno successivo al Palazzo dei Diamanti di Ferrara. L’aspetto installativo diviene sua costante con l’uso di materiali eterogenei, quali carte riso, argilla, legno, reti metalliche, vetri, cavi d’acciaio ecc. Presente dagli anni settanta in numerosissime esposizioni, mantiene attive relazioni autonome con i singoli artisti e con i vari gruppi che costituiscono scena artistica italiana degli ultimi decenni. Realizza, in Italia e all’estero, per vari musei, prestigiose collezioni e committenze pubbliche e private, opere anche monumentali. È in programma per il 2018 un’ampia antologica in uno spazio museale pubblico.